Recensioni su Google My Business per aziende affidabili

Le recensioni dei clienti visibili nei risultati di ricerca, organica e Maps, influenzano le scelte. Le facciamo crescere? Concentriamoci sulla cura della scheda azienda su Google perché è utile per fare lead generation per le attività locali, per le aziende con negozi di rivenditori o showroom, siano questi spazi di proprietà o meno.




Il caso da cui parte questo approfondimento è quello di Gover e dei suoi 7 showroom, dove sono esposti i prodotti su misura aziendali, caminetti, cucine in muratura moderne, rustiche e di design e stufe in maiolica e ceramica. Con Gover lavoriamo con costanza su come aumentare i contatti davvero interessati e interessanti, come raccontato anche in un nostro caso di successo per l’aumento del traffico qualificato sul sito internet.


L’85% delle persone si fida delle recensioni online come fossero raccomandazioni personali.

Utilizzare le recensioni su Google e Google Maps

Secondo uno studio BrightLocal 2017, le recensioni positive inducono il 73% dei consumatori a fidarsi di un'azienda locale e, in generale, l’85% delle persone si fida delle recensioni online come fossero raccomandazioni personali. Come dire: una ulteriore conferma digitale del principio della riprova sociale di Cialdini. Educare l’azienda Gover, e i referenti interni a ogni showroom, a incentivare lo strumento delle recensioni è un obiettivo che incide in modo positivo sulla lead generation. Fra l’altro, Google permette alle attività verificate di rispondere alle recensioni e così di creare mantenere un rapporto con i clienti e rispondere a ogni tipo di messaggio, seguendo le relative best practice. E la ricerca organica e Google Maps vanno oltre.


Non solo recensioni con Google My Business

La scheda di una singola realtà per la ricerca organica e per Google Maps fanno parte dell’ambiente Google My Business, servizio gratuito, dedicato dal motore di ricerca alle attività. Basta un account Google per accedere alla scheda, inserire tutti i dati necessari e corretti e farli visualizzare nelle risposte alle ricerche online. Si gestiscono: riquadro con le fotografie, indirizzo del luogo e indirizzo sito web, orari, telefono, mappa e indicazioni stradali, recensioni e loro punteggio. C’è spazio inoltre anche per post con aggiornamenti temporanei, utili nel caso di eventi e novità. Dopo 7 giorni scompaiono da soli.


Rispetto alle attività senza foto sulle schede azienda, quelle con foto ricevono il 42% in più di richieste di indicazioni stradali su Google Maps e il 35% in più di clic sul sito web.

Con Google My Business si diventa “attività verificata su Google”. Il motore di ricerca, infatti, fa precaricare a tutti le informazioni, ma le pubblica solo quando inseriamo un codice che giunge tramite cartolina cartacea, inviata all’indirizzo in cui abbiamo detto di avere la nostra attività. Una scelta offline per escludere buontemponi e malintenzionati. Le attività verificate su Google hanno il doppio delle possibilità di essere considerate affidabili dai consumatori.


I risultati per Gover

L’utilizzo per Gover di Google My Business, introdotto e implementato da Servizi Multimediali, ha prodotto:

  • un’ottimizzazione delle schede della sede centrale e dei 7 showroom in Italia nelle Ricerche Organiche e su Maps
  • una miglior conoscenza istantanea dei prodotti grazie allo spazio foto
  • dati precisi su visualizzazioni delle singole schede, provenienza visite (ricerca organica o Google Maps), azioni successive delle persone (visita sito web, richiesta informazioni, telefonata), efficienza delle schede
  • la consapevolezza del cliente su come sia importante incentivare l’uso delle recensioni delle persone sul web (e poi aver cura di rispondere)
  • l’attrazione di contatti qualificati

Belle parole… ma contano i numeri!
Vero, per questo ad alcuni lavori svolti abbiamo dedicato una scheda che racconta cosa abbiamo fatto, dati alla mano: dai un occhio.