La San Marco lancia un nuovo sito per raccontarsi in modo completo

Un lavoro svolto dall'agenzia Pubblimarket2 con Servizi Multimediali nel ruolo di partner per lo sviluppo tecnico. Spesso, infatti, collaboriamo con altre agenzie attive nella comunicazione, occasioni che noi di Servizi Multimediali accogliamo con piacere e cerchiamo in modo attivo perché portano sempre a confronti interessanti, di stimolo se non addirittura di crescita professionale reciproca.

Collaborazione flessibile e responsabile

Quando collaboriamo con altre agenzie attive nella comunicazione, a seconda dei casi possiamo assumere il ruolo di:

  • digital partner di agenzie più ferrate sulla parte tradizionale della comunicazione e quindi occuparci anche delle analisi preliminari e della strategia web da coordinare a quella offline
  • partner verticale, per esempio per Campagne ppc Google AdWords e FB Advertising o per attività di posizionamento sui motori di ricerca
  • partner tecnico per l’implementazione di quanto stabilito dal capofila

Qualsiasi sia il ruolo, l’essenziale è condividere l’importanza di avere una strategia chiara che guidi i lavori, essere flessibili, collaborativi e quindi agire in modo responsabile per la realizzazione finale.


Il gioco di squadra c’è quando ognuno sa fare la sua parte, senza prevaricazioni e con la flessibilità, all’occorrenza, di saper interpretare ruoli diversi.

Nel caso del nuovo sito di La San Marco, storica azienda italiana di macchine per il caffè espresso, famosa per le mitiche macchine a leva, Pubblimarket2 si è occupata della strategia sottesa alla razionalizzazione della suddivisione dei contenuti, della realizzazione di nuovi contenuti e delle scelte grafiche. Noi di Servizi Multimediali, invece, abbiamo “solo” curato l’implementazione tecnica e perciò integrato i layout con il CMS di La San Marco. È stato un lavoro di collaborazione, al servizio dell’agenzia di comunicazione strategica e di marketing di Udine o, meglio ancora, del cliente La San Marco.


Belle parole… ma contano i numeri!
Vero, per questo ad alcuni lavori svolti abbiamo dedicato una scheda che racconta cosa abbiamo fatto, dati alla mano: dai un occhio.